Lettere a Bodoni
Sono pubblicate le digitalizzazioni delle lettere ricevute dal grande tipografo durante la sua lunga attività a Parma  (1768-1813), testimonianza dei suoi contatti con gli ambienti culturali e le corti di tutta Europa.

Si tratta di circa 7.000 lettere, tra le quali si citano quelle scritte da Vittorio Alfieri, Vincenzo Monti, Benjamin Franklin, Ippolito Pindemonte. Ricordiamo per incidenza il gruppo di 368 missive del pittore Francesco Rosaspina o le 366 che Josè Nicolas de Azara, Ministro di Spagna a Roma, indirizzò a Bodoni tra 1776 e 1802.